Morto tra una settimana o ti ridiamo i soldi – Black humor in chiave british!

Condividi :
  • 4
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    4
    Shares

 

Quando sei lì lì per completare il tuo ennesimo tentativo di suicidio, forse il decisivo, cosa mai potrebbe andare storto? Beh, tutto per William: un giovane scrittore che per mantenersi ripiega nella carriera di bagnino. Il nostro protagonista viene interrotto nel tentativo di buttarsi dal ponte di Chelsea da un uomo non ben definito che, tra una parola e l’altra, gli rifila un biglietto da visita e se ne va. Finalmente libero di completare la sua opera William si butta e… Niente. Un altro buco nell’acqua, o sarebbe meglio dire “nella barca”. Il destino vuole che lo squattrinato scrittore finisca proprio sopra il telone di una barca, salvandosi.

Una tragedia per William che, nel frattempo, perde il lavoro e si ritrova tra la posta il suo manoscritto con tanto di rifiuto della casa editrice a cui l’aveva mandato. Insomma, se le cose stavano andando già male, ora sicuramente andavano molto peggio! E’ allora che il ragazzo decide di prestare attenzione al biglietto da visita lasciatogli la sera prima. Si scopre che l’uomo era un certo Leslie O’Neil e che di professione faceva l’omicida: chiunque volesse farla finita chiamava l’associazione di cui lui faceva parte e, in un batter d’occhio, loro provvedevano al “lavoro sporco”.

Dopo un divertentissimo “primo” incontro tra i due William decide di stipulare un contratto (per la morte più economica di tutte, dato che non se ne poteva permettere altre). Tutto sembrerebbe andare come previsto: William vuole morire, Leslie si occuperà della buona riuscita del progetto. Nessun intoppo, ognuno ha quel che vuole, che cosa potrebbe mai andare storto?

Ancora una volta, tutto viene rivoluzionato quando William riceve una chiamata da una casa editrice e si ritrova ad avere in un un colpo solo qualcuno che voglia pubblicare il suo libro e, dulcis in fundo, l’amore della sua vita. Il giovane scrittore cercherà in tutti i modi di recidere il contratto stipulato con Leslie ma, ahimè non sarà possibile.

Da allora le vite dei due si intrecceranno in maniera quasi ironica: uno che cerca di sfuggire all’altro, il primo sa che deve sopravvivere per poter pubblicare il suo libro e viversi la storia d’amore con la sua Ellie, il secondo invece deve per forza uccidere qualcuno entro la fine del mese per “concludere il giusto numero di contratti” e non finire in pensione. In questa costante rincorsa tra i due tu, spettatore, ti ritrovi inevitabilmente a parteggiare per entrambi a momenti alterni: da un lato non vorresti che William muoia mentre dall’altro ti dispiace che Leslie vada a finire in pensione!

Man mano che la storia va avanti si scoprono molte caratteristiche dei due personaggi principali: la morte dei genitori di William, i sentimenti di Leslie riguardo alla pensione, la storia di Ellie ed il suo carattere.

Inoltre in questa storia ricca di black humor non mancano certo colpi di scena e personaggi particolari. Personalmente ho trovato molto interessante il personaggio di Penny, la moglie di Leslie. Uno non si aspetterebbe mai che un assassino abbia una moglie che, tra l’altro, è consapevole della professione del marito. Ma che questa sia un’adorabile casalinga inglese appassionata di cucito e molto competitiva a riguardo è semplicemente stupendo. A mio parere è il personaggio più divertente di tutto il film.

Quando ho avuto l’occasione di vedere questo film sono partita con tutte le buone aspettative di questo Mondo, adoro le commedie inglesi e, soprattutto, quel genere di humor che solo un inglese potrebbe avere. Non c’è ovviamente da aspettarsi un film comico in cui spanciarsi dalle risate ma, in generale, risulta molto divertente e per nulla pesante. Per tutta l’ora e mezza del film mi sono divertita tantissimo, nonostante il film sia da considerare a “basso budget” le riprese sono state fatte abbastanza bene ed i momenti essenziali sono stati resi ancora meglio!

In conclusione, un film consigliatissimo se si vuole passare una bella serata divertente e rilassante. Ovviamente se si apprezza il genere!


– TRAILER – 


 


 

VOTO

7.8

TRAMA

7.0/10

FOTOGRAFIA

6.0/10

RECITAZIONE

9.0/10

COLONNA SONORA

9.0/10

Condividi :
  • 4
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    4
    Shares