La Voce della Pietra – Presenze maligne

Condividi :
  • 1
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    1
    Share

Emilia Clarke (La Daenerys del Trono di Spade), ci accompagna in questo film cupo, misterioso e surreale ambientato in un castello nelle campagne toscane.

Ambientata nella toscana durante gli anni ’50, la pellicola narra la storia di Verena (Clarke), un’infermiera che tenterà di aiutare un ragazzo a superare il trauma della morte prematura della madre avvenuta un anno prima. Protetto dalle mura di pietra di un massiccio maniero, il ragazzo vive con il padre (Csokas) e si rifiuta non solo di parlare, ma sembra anche posseduto da una forza maligna che dimora nella sua stessa casa. L’infermiera costruirà uno strano rapporto con il padre e il figlio tentando di liberare quest’ultimo dal suo male e facendogli affrontare il fantasma che si nasconde nella pietra.

La qualità di questo film è sorprendente: una fotografia incredibile che regala un atmosfera cupa e misteriosa, una regia attenta ad ogni particolare,audio immersivo che vi farà sentire parte della storia e scenografie che reputo magiche, perchè si sa, la Toscana offre incredibili ambientazioni e emozioni.

Emilia Clarke che interpreta la protagonista aiuta ad aumentare la qualità di questo film. Qui dimostra di essere un attrice di ottimo livello molto versatile. Tanti sono gli elementi apprezzabili di questo film ma come ogni cosa ha anche dei difetti, come per esempio la trama che si sciupa verso il finale lasciando un senso di smarrimento perché alcune non si riescono a capire, potrebbe essere una scelta del regista che però rovina il giudizio totalmente positivo che poteva avere questo film. La fluidità è ottima e ci si riesce a godere tutto il film senza sentirlo troppo pensate o troppo lungo,come capita spesso in questo genere di lungometraggio. La sceneggiatura non è originale poiché è stata estrapolata interamente dal libro omonimo al quale si rifà di Silvio Raffo.
Un film di qualità con un atmosfera inquiente che vi catturerà e vi farà perdere nelle campagne toscane.

VOTO

8.8

TRAMA

8.0/10

COLONNA SONORA

8.5/10

FOTOGRAFIA

9.0/10

RECITAZIONE

9.8/10

Condividi :
  • 1
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    1
    Share